You are here Home Tariffa
Messaggio
  • "Regolamento UE 679/2016 (GDPR)

    "Per rendere il nostro sito piu' facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione piu' piacevole e piu' efficiente in futuro.I cookie non registrano alcuna informazione personale relativa all'utente e gli eventuali dati identificativi non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie e' necessario personalizzare le impostazioni del proprio dispositivo impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie e' sufficiente continuare con la navigazione.

    Gurda l'Informativa sui Cookie

Tariffa

PDF  Stampa  E-mail  Mercoledì 24 Ottobre 2018 11:43

Articolazione Tariffaria  2018

Con deliberazione 665/2017/R/idr l’AEEGSI (oggi ARERA) ha definito i criteri per la definizione dell’articolazione tariffaria da applicare agli utenti del servizio idrico integrato in conformità al Testo Integrato corrispettivi servizi idrici (TICSI).

In particolare ai fini dell’applicazione del TICSI:

ü  Per l’utenza domestica residente è prevista:

  1. una “quota variabile” che per il servizio di acquedotto è articolata per fasce di consumo: fascia di consumo annuo agevolato (determinata secondo il criterio pro capite), fascia a tariffa base, da una a tre fasce di eccedenza con tariffe crescenti. Per il servizio di fognatura e depurazione, la quota variabile è proporzionale al consumo ma non articolata per fasce,
  2. una “quota fissa” indipendente dal consumo, non articolata per fasce, suddivisa per i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione.

ü  Per gli utenti non domestici (diversi dagli utenti assimilabili al consumo domestico) che risultano autorizzati allo scarico dei propri reflui industriali in pubblica fognatura, si applicano i criteri di cui al Titolo 4 dell’Allegato A (“Tariffa di collettamento e depurazione dei reflui industriali autorizzati allo scarico in pubblica fognatura”) ai fini della determinazione dei relativi corrispettivi per il servizio di collettamento e depurazione.

Ai fini dell’applicazione definitiva della nuova articolazione tariffaria è stato determinato che successivamente all’adozione della nuova struttura dei corrispettivi da parte dell’Ente di governo dell’ambito, il gestore possa emettere le fatture relative al pertinente periodo dell’anno 2018 sulla base dell’articolazione tariffaria approvata dall’Ente stesso.

La differenza tra i corrispettivi fatturati sulla base dell’articolazione tariffaria vigente al 2017 (come aggiornata tenuto conto del moltiplicatore tariffario approvato per la medesima annualità) e i corrispettivi che, per il medesimo periodo, risultano dall’applicazione della nuova articolazione tariffaria, sarà oggetto di conguaglio nell’ambito dei documenti di fatturazione emessi dal gestore sulla base della struttura dei corrispettivi adottata per l’anno 2018.


pdf buttonArticolazione tariffaria 2018

   pdf button Corrispettivi prestazioni accessorie

 

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28 Novembre 2018 11:44
 
PDF  Stampa  E-mail  Giovedì 22 Dicembre 2016 13:01

Articolazione Tariffaria 2017

L’art. 21 del D.L. 6 dicembre 2011 n. 201, convertito con modificazioni nella Legge 22 dicembre 2011 n. 214, ha assegnato le funzioni di regolazione e controllo dei servizi idrici all'Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas ed il Sistema Idrico (di seguito AEEGSI) che le esercita con i medesimi poteri ad essa attribuiti dalla Legge 14 novembre 1995 n. 481 recante norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilità.

Con la Deliberazione n. 664/2015/R/IDR del 28 dicembre 2015, l'AEEGSI ha approvato il Metodo Tariffario Idrico per il secondo periodo regolatorio (MTI-2) valido per gli anni 2016–2019.

Ai sensi di quanto stabilito dalla citata Deliberazione AEEGSI n. 664/2015, l’AIP ha provveduto ad approvare, con propria Deliberazione del Consiglio Direttivo n. 29 del 26 luglio 2016, il moltiplicatore tariffario per gli anni 2016–2019, salvo successivo conguaglio, e fino alla definitiva approvazione da parte dell’AEEGSI.

Ai sensi dell’art. 9, comma 1, lett. b) della citata Deliberazione AEEGSI n. 664/2015, Acquedotto Pugliese ha applicato la conseguente articolazione tariffaria, al netto di IVA, con validità dal 1 gennaio 2016, ai propri utenti dell'ATO Puglia.

pdf buttonArticolazione Tariffaria 2017

pdf buttonCorrispettivi prestazioni accessorie 2017

Ultimo aggiornamento: Lunedì 08 Gennaio 2018 12:12
 
PDF  Stampa  E-mail  Giovedì 21 Aprile 2016 15:51

Articolazione Tariffaria 2016

Con la Deliberazione n. 664/2015/R/IDR del 28 dicembre 2015 l’AEEGSI ha approvato il Metodo Tariffario Idrico per il secondo periodo regolatorio (MTI-2); ai sensi dell’art. 9, comma 1, lett. a) di tale Deliberazione, con Delibera del Consiglio di Amministrazione di AQP n. 3/2016 del 15 febbraio 2016, è stata approvata l’articolazione tariffaria valida dal 1 gennaio 2016 in via provvisoria, salvo successivo conguaglio, e sino a successiva determinazione da parte dell'AIP.

 

pdf buttonArticolazione Tariffaria

pdf button Corrispettivi prestazioni accessorie 2016

APPROVAZIONE DEL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO (PEF) DI CUI ALLARTICOLO 7 PUNTO 3) DELLA DELIBERAZIONE DELLAUTORITÀ PER LENERGIA ELETTRICA IL GAS ED IL SISTEMA IDRICO N ° 664 DEL 28 DICEMBRE 2015, NONCHÉ DELLA PROPOSTA DEGLI ADEGUAMENTI TARIFFARI DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO INDIVIDUATI SECONDO LA METODOLOGIA APPROVATA CON LA PREDETTA DELIBERAZIONE PER GLI ANNI 2016, 2017, 2018 E 2019.

 

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO N. 29 DEL 26.07.2016

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 14 Giugno 2017 09:55
 
PDF  Stampa  E-mail  Giovedì 15 Gennaio 2015 13:22

Articolazione Tariffaria 2015

pdf button Vedi Allegato

Deliberazione AIP n. 46 del 09 dicembre 2014

ARTICOLAZIONE TARIFFARIA 2015 DEL S.I.I. NELL'ATO PUGLIA

Pubblicata in Albo Pretorio on-line il 22 dicembre 2014 n. pubblicazione 246-2014

 
PDF  Stampa  E-mail  Martedì 02 Settembre 2014 11:37

Con riferimento alla gestione del servizio idrico integrato nell'ATO Puglia, ai sensi di quanto stabilito dalla Delibera n. 643/2013 l'Autorità Idrica Pugliese ha provveduto ad approvare, con propria Deliberazione del Consiglio Direttivo n. 20/2014, l'incremento tariffario per l'anno 2014 e la conseguente articolazione tariffaria valida dal 1 gennaio 2014.

Con Deliberazione 7 agosto 2014 n. 432/2014/R/idr è avvenuta anche l'approvazione definitiva da parte dell'AEEGSI.

Tali incrementi hanno effetto anche sulle tariffe applicate ai subdistributori nell'ATO Puglia e ATO Basilicata.

pdf button Articolazione Tariffaria

Deliberazione AIP n. 20 del 11 luglio 2014

Aggiornamento del Programma degli Interventi, Piano Economico Finanziario e predisposizione tariffarie 2014-2015 per il Gestore del S.I.I. della Puglia ai sensi della Deliberazione AEEG n.643/2013/R/idr del 27 dicembre 2013 - DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE DEL SII NELLA REGIONE PUGLIA PER IL PERIODO 2014 - 2015

Pubblicata in Albo Pretorio on-line il 26 luglio 2014 n. pubblicazione 133-2014

Deliberazione AEEGSI 07 agosto 2014 - 432/2014/R/idr

Approvazione dello specifico schema regolatorio, recante le predisposizioni tariffarie per gli anni 2014 e 2015, proposto dall’Autorità Idrica Pugliese

Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Settembre 2014 08:58
 
PDF  Stampa  E-mail  Lunedì 03 Giugno 2013 11:39

TARIFFA 2013

L'art. 21 del D.L. 6 dicembre 2011 n. 201, convertito con modificazioni nella Legge 22 dicembre 2011 n. 214, ha assegnato le funzioni di regolazione e controllo dei servizi idrici all'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas (di seguito AEEG) che le esercita con i medesimi poteri ad essa attribuiti dalla Legge 14 novembre 1995 n. 481 recante norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilità.

Al fine di adottare il nuovo metodo tariffario del servizio idrico integrato in coerenza con gli esiti della consultazione referendaria di giugno 2011, l'AEEG ha effettuato nel corso del 2012 specifiche consultazioni pubbliche e raccolte di dati a conclusione delle quali ha adottato il nuovo Metodo Tariffario Transitorio per il periodo 2012-2013, con propria Deliberazione n. 585/2012/R/IDR del 28 dicembre 2012 per le gestioni ex Metodo Tariffario Normalizzato.

Con riferimento alla gestione del servizio idrico integrato nell'ATO Puglia, l'Autorità Idrica Pugliese ha provveduto, entro il termine stabilito dalla Delibera n. 585/2012, a trasmettere all'AEEG le tariffe determinate per il 2012 ed il 2013; il 14 novembre 2013 con Deliberazione n.519/2013/R/idr, l'AEEG ha provveduto ad approvare le tariffe 2012 e 2013 in via definitiva.

Per quanto riguarda le tariffe del 2013, l'Autorità Idrica Pugliese con deliberazione del Consiglio Direttivo n. 10 del 29 Aprile 2013, ha fissato gli incrementi tariffari rispetto alle tariffe in vigore nel 2012 nonché l'incremento previsto dalla AEEG in favore delle popolazioni terremotate della regione Emilia e Romagna già a partire dal 01 gennaio 2013. AQP, in base a tale deliberazione, ha definito, con delibera n. 8/13 dell'Amministratore Unico, l'articolazione tariffaria per il 2013 dei servizi di acquedotto, fognatura e depurazione, che è stata applicata provvisoriamente con decorrenza 29 Aprile 2013 sino all'approvazione definitiva da parte dell'AEEG e a cui verrà applicato il successivo conguaglio a partire dal 01 gennaio 2013. Gli incrementi hanno effetto anche sulle tariffe applicate ai subdistributori nell'ATO Puglia.

pdf button Dettaglio Articolazione Tariffaria

pdf button Burp Regione Puglia n.77 del 06.06.2013 

 

DELIBERA DI APPROVAZIONE AIP N. 10 DEL 29.04.2013 (VEDI DELIBERA; ALLEGATO 1; ALLEGATO 2)

DELIBERA DI APPROVAZIONE AEEG N. 519 DEL 14.04.2013 (VEDI DELIBERA; ALLEGATO

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 11 Dicembre 2013 11:57
 
PDF  Stampa  E-mail  Venerdì 31 Maggio 2013 00:00

 

DELIBERAZIONE 273/2013/R/IDR DELL'AEEG RELATIVA ALLA RESTITUZIONE DELLA COMPONENTE TARIFFARIA RELATIVA ALLA REMUNERAZIONE DEL CAPITALE, PREVISTA DAL METODO NORMALIZZATO DEL 1996 E OGGETTO DI REFERENDUM ABROGATIVO DEL GIUGNO 2011 - DETERMINAZIONI 

DELIBERA DIRETTIVO N. 35 DEL 07.10.2013 (VEDI LA DELIBERAZIONE

 

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Novembre 2013 13:21
 
PDF  Stampa  E-mail  Domenica 03 Giugno 2012 00:00

TARIFFA 2012

Burp n. 194

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Novembre 2013 13:16