You are here Home Archivio News
Messaggio
  • "Regolamento UE 679/2016 (GDPR)

    "Per rendere il nostro sito piu' facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione piu' piacevole e piu' efficiente in futuro.I cookie non registrano alcuna informazione personale relativa all'utente e gli eventuali dati identificativi non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie e' necessario personalizzare le impostazioni del proprio dispositivo impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie e' sufficiente continuare con la navigazione.

    Gurda l'Informativa sui Cookie

News

BIG news

PDF  Stampa  E-mail  Martedì 11 Dicembre 2018 11:37

A seguito della determinazione AgId (Agenzia per l'Italia Digitale) n. 36/2018 “Riorganizzazione del dominio di secondo livello (sld) ‘.gov.it’”  con la quale si è stabilito che "L’assegnazione dei domini di terzo livello nel dominio “.gov.it” è riservata alle sole amministrazioni centrali dello Stato indicate all’elenco delle amministrazioni pubbliche individuate ai sensi dell'articolo 1, comma 3, della legge 31 dicembre 2009, n. 196 e successive modificazioni", l'Autorità Idrica Pugliese informa che a far data dal 11/12/2018 il proprio sito istituzionale è stato trasferito al seguente dominio: www.autoritaidrica.puglia.it.

Si precisa inoltre che, stante il nuovo dominio, anche gli indirizzi email relativi agli uffici ed al personale dell'AIP, risultano modificati nella parte afferente il dominio passando da @aip.gov.it a @autoritaidrica.puglia.it.

 

Ultimo aggiornamento: Martedì 11 Dicembre 2018 11:56
 
Si sono chiuse positivamente due conferenze di servizi, indette dall’Autorità Idrica Pugliese, relativamente ai “Lavori di completamento del servizio idrico e fognante a servizio del comune di Taranto fraz. Talsano” ed al “Potenziamento ed estendimento della rete idrico e fognaria in vari tronchi dell’abitato di San Giorgio Jonico”.
Per quanto concerne la progettazione in merito al quartiere di Talsano, la stessa riguarda il V lotto funzionale di interventi previsti per la città di Taranto e consiste nella realizzazione di circa 19 km di rete idrica con tubazioni in ghisa sferoidale, e di circa 14 km di tronchi di fognatura nera con tubazioni in grès ceramico, di cui circa 773 metri riguardano la sostituzione di un collettore principale, attualmente in cunicolo.
Va sottolineato, infatti, che per la città di Taranto sono stati previsti dall’Autorità Idrica Pugliese interventi divisi in cinque lotti due dei quali,  il I lotto funzionale con cui è stata prevista la realizzazione di un impianto di sollevamento di fognatura nera ubicato in località San Vito lungo la strada detta via del Faro, e il II lotto che riguarda un altro impianto di sollevamento fogna ubicato in località Lama in posizione prospiciente via Zoche, sono stati già autorizzati ed attualmente in fase di appalto. Gli interventi, quindi, contemperati nei lotti III, IV e V consistono nel completamento della rete di fognatura nera e di acquedotto.  Si ricorda che la Regione Puglia, con Delibera di Giunta Regionale n. 764 del 25/05/2016 aveva inserito la suddetta progettazione P 1299 “Lavori di completamento del servizio idrico e fognante a servizio del comune di Taranto fraz. Talsano”, tra quelle del Por Puglia 2014-2020 e, pertanto, ammissibile a finanziamento pubblico.
Per ciò che attiene, invece, il potenziamento della rete idrica e fognaria a San Giorgio Jonico, il progetto consiste nella realizzazione di oltre 1 km di rete fognaria e oltre 500 m di rete idrica. Gli interventi, si precisa, andranno a servire zone attualmente non raggiunte dal servizio idrico integrato.
Proficua è stata la collaborazione con tutti gli enti, in particolar modo con le Amministrazioni Comunali di Taranto e di San Giorgio Jonico, e le società interessate al fine del rilascio in tempi celeri dei pareri necessari.



 
                         
                                                                           TALSANO
 
                        
                                                                   SAN GIORGIO JONICO
 
 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Novembre 2018 11:54
 
Dal 1° luglio gli utenti del settore idrico in condizioni di disagio economico ed in possesso dei requisiti previsti dalle normative, possono richiedere uno sconto in bolletta attraverso il Bonus Sociale Idrico Nazionale. All'agevolazione hanno accesso tutti i nuclei familiari con Indicatore di situazione economica equivalente (Isee) inferiore a 8.107,50 euro, limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico. Le condizioni sono quelle già previste per usufruire del bonus elettrico e gas. La richiesta di Bonus può essere presentata al proprio Comune di residenza o ai Caf delegati dal Comune congiuntamente alla domanda per il bonus elettrico e/o gas e, quando accettata, permetterà di usufruire di uno sconto in bolletta pari al costo di 18,25 mc annui (equivalenti a 50 litri al giorno, cioè il quantitativo minimo stabilito per legge per il soddisfacimento dei bisogni personali) per ciascun componente il nucleo familiare. 
Lo sconto verrà erogato direttamente in bolletta per chi ha un contratto diretto, mentre l'utente indiretto, cioè la famiglia che vive in un condominio e non ha un contratto proprio di fornitura idrica, riceverà il Bonus sociale in un'unica soluzione dal gestore del servizio idrico con le modalità individuate da quest'ultimo (ad esempio su conto corrente o con assegno circolare non trasferibile).
La modulistica da utilizzare, con tutti gli allegati disponibili, è possibile consultarla al seguente link: modulistica bonus sociale idrico. L'agevolazione è stata introdotta dall'Autorità con la delibera 897/2017/R/idr, a seguito della previsione del d.P.C.M. 13 ottobre 2016 [1]. La delibera 897/2017/R/idr è disponibile al seguente link: https://www.arera.it/it/docs/17/897-17.htm 
E’ possibile verificare lo stato di avanzamento della propria richiesta di bonus utilizzando i riferimenti presenti nella comunicazione di ammissione che viene inviata all’utente oppure rivolgendosi all'Ente al quale è stata presentata la richiesta con la ricevuta rilasciata alla consegna della domanda; chiamando il numero verde 800.166.654 dello Sportello per il consumatore di Energia e Ambiente e fornendo il codice fiscale o il numero identificativo della richiesta presente nella lettera di ammissione; consultando il sito www.bonusenergia.anci.it, nella sezione riservata "Controlla on line la tua pratica", cui si accede con il proprio codice fiscale e le credenziali di accesso (User ID e password ) comunicate nella lettera di ammissione.
Per ogni informazione utile è possibile consultare il sito www.arera.it ed il link https://www.arera.it/it/consumatori/idr/bonusidr.htm#richiesta2.
 
acqua rubinetto
 
 
Ultimo aggiornamento: Martedì 02 Ottobre 2018 07:09
 
Si è chiusa positivamente, dopo una serie di incontri e sopralluoghi, la conferenza di servizi indetta dall’Autorità Idrica Pugliese in merito alla progettazione “Opere di completamento della rete idrica e fognaria finalizzate al superamento delle procedure di infrazione nell’abitato di Taviano”. Trattasi di interventi di infrastrutturazione primaria molto attesi di cui il Comune di Taviano necessita in chiave turistica ed abitativa.
La progettazione complessiva corrisponde all’esigenza, manifestata dall’Autorità Idrica Pugliese e dalla Regione Puglia-Servizio Risorse Idriche in accordo con l’Amministrazione Comunale, coinvolta ed interessata dai lavori, di definizione degli interventi finalizzati al conseguimento dell’incremento dell’indice di copertura del servizio fognario (art. 3 Direttiva 91/271). 
Per quanto riguarda la rete idrica vi sarà sia la realizzazione di estendimenti della rete esistente pari ad oltre 5 km per garantire il servizio a zone attualmente non servite che la realizzazione di chiusure ad anello per migliorare il funzionamento della rete. Relativamente, invece, alla rete fognante si prevedono interventi di estendimento per circa 13 km. I lavori interesseranno sia il centro abitato di Taviano che la Marina di Mancaversa.
Da sottolineare la particolare attenzione prestata all’inserimento delle opere nel contesto paesaggistico, ambientale e archeologico, che ha visto, infatti, Comune di Taviano, Autorità Idrica Pugliese e Soprintendenza impegnati in sopralluoghi congiunti, sulle aree oggetto di futura infrastrutturazione, al fine di valutare le soluzioni di minor impatto. 
Proficua è stata la collaborazione con tutte le amministrazioni e società interessate al fine del rilascio in tempi celeri dei pareri necessari.
La Regione Puglia, con Delibera di Giunta Regionale n. 764 del 25/05/2016 aveva inserito la suddetta progettazione tra quelle del Por Puglia 2014-2020 e, pertanto, ammissibile a finanziamento pubblico.
 
   
 
    
 
   
Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Settembre 2018 11:53
 
PDF  Stampa  E-mail  Giovedì 20 Settembre 2018 14:28

calendario2  Si comunica che il Consiglio Direttivo dell'Autorità Idrica Pugliese è convocato in data 1° ottobre 2018 alle ore 09:30 presso la sede dell'Autorità in viale Borsellino e Falcone n.2.

Ordine del giorno

 

 

Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Settembre 2018 14:32
 

Con determinazione n.214 del 6 agosto 2018 la Regione Puglia Sezione Risorse Idriche - in base alla L.R. n.9 del 30 maggio 2011 - ha indetto apposito Avviso Pubblico per la costituzione di un elenco di professionisti candidati relativamente alla nomina del Collegio dei Revisori dei Conti dell'Autorità Idrica Pugliese per il triennio 2018-2020.

Di seguito a questo link è possibile consultare la determinazione regionale in oggetto: AVVISO PUBBLICO PER ELENCO PROFESSIONISTI COLLEGIO DEI REVISORI AIP TRIENNIO 2018-2020.

 

revisori dei conti degli enti locali

 

Ultimo aggiornamento: Lunedì 06 Agosto 2018 11:40
 
PDF  Stampa  E-mail  Venerdì 03 Agosto 2018 11:00
Con Determinazione n. 96 del 04 Luglio 2018, si è chiusa positivamente la conferenza di servizi indetta dall’Autorità Idrica Pugliese in merito alla progettazione “P1271 – Interventi di completamento del servizio idrico e fognante all’interno dell’abitato del comune di Sannicandro di Bari”. 
Il progetto risponde all’esigenza, manifestata dall’Autorità Idrica Pugliese e dalla Regione Puglia-Servizio Risorse Idriche, di definizione degli interventi finalizzati all’incremento dell’indice di copertura del servizio fognario negli agglomerati oggetto di contenzioso comunitario 2014/2059, violazione art. 3 Direttiva 91/271.
L’intervento, attualmente finanziato con i proventi tariffari, è tra quelli comunicati dallo stesso servizio regionale al Ministero dell’ambiente nella “Proposta di rimodulazione degli interventi del comparto depurativo fognario a valere  sulle risorse rinvenienti dalle economie di gara” e, pertanto, candidato ad essere ammesso al Piano Operativo “Ambiente” FSC 2014/2020.
Per quanto concerne la rete idrica complessivamente la progettazione riguarda la realizzazione di interventi che prevedono la chiusura ad anello di due maglie, alcuni estendimenti ed il potenziamento del primo tratto di derivazione dall’O.D.U (Origine Distribuzione Urbana) per una lunghezza complessiva di circa 2,3 km. 
Relativamente, invece, alla rete fognante si prevedono interventi di estendimento, potenziamento e sostituzione per una lunghezza complessiva di oltre 8 km.
Proficua è stata la collaborazione con tutte le amministrazioni e società interessate, in particolar modo con la Sezione Risorse Idriche della Regione Puglia al fine del rilascio in tempi celeri dei pareri necessari.

 
 
Ultimo aggiornamento: Venerdì 03 Agosto 2018 11:11
 
Via libera al progetto di fattibilità “Opere di collegamento della fognatura dinamica interna del Consorzio “Monticelli (Ostuni)” al collettore Pilone“. Infatti, con determinazione n. 91 del 28 giugno 2018, si è chiusa positivamente la conferenza di servizi indetta dall’Autorità Idrica Pugliese relativamente alla progettazione in oggetto. Le opere previste consentiranno, partendo dal progetto di fognatura nera interna all’area del Consorzio, di estendere la copertura del servizio anche agli insediamenti abitativi costieri confinanti con lo stesso per circa 500 metri.
La progettazione prevede, quindi, la realizzazione delle opere necessarie a raccogliere e collettare i reflui prodotti delle unità abitative presenti nella frazione Monticelli. A seguire si procederà con idonea progettazione relativamente al completamento del servizio idrico.
Proficua è stata la collaborazione con il Comune di Ostuni che ha richiesto e promosso l’intervento in oggetto e con tutte le amministrazioni e società interessate, al fine del rilascio in tempi celeri dei pareri necessari. 
Acquedotto Pugliese è così autorizzato al prosieguo delle attività finalizzate alla realizzazione dell’intervento, nel rispetto di tutte le prescrizioni e condizioni espresse da parte degli Enti competenti.
 
   
Ultimo aggiornamento: Venerdì 27 Luglio 2018 10:54
 
A seguito della pubblicazione del decreto del Presidente della Giunta Regionale n.452 del 17 luglio 2018, relativamente alla costituzione del nuovo Consiglio Direttivo dell’Autorità Idrica Pugliese per il triennio 2018-2021, ai sensi della L.R. 09/2011, lunedì 23 luglio si è svolta presso il Comune di Bari la prima riunione del nuovo Consiglio Direttivo, presieduta dal componente più giovane, ing. Antonio Decaro, Sindaco di Bari.
Il nuovo Consiglio Direttivo composto dai sindaci Antonio Decaro (Comune di Bari), Nicola Giorgino (Comune di Andria), Carlo Salvemini (Comune di Lecce), Pompeo Molfetta (Comune di Mesagne) e Michele Merla (Comune di San Marco in Lamis), ha riconfermato come presidente Giorgino e nominato quale vicepresidente Salvemini.
“Come presidente nazionale dell’Anci – dichiara Antonio Decaro Sindaco di Bari - posso solo confermare la bontà dell’azione svolta dagli enti di secondo livello grazie alla costante collaborazione tra i sindaci che, seppur tra mille difficoltà, riescono a portare a termine risultati importanti. Nel caso dell’Aip il lavoro di squadra è ancora più necessario vista l’importanza che riveste il servizio idrico integrato in Puglia. Al Sindaco Nicola Giorgino che ha già operato bene come presidente ed al suo nuovo vicepresidente Carlo Salvemini faccio i miei auguri di buon lavoro certo che lavoreranno sempre nell’interesse dei cittadini pugliesi”. 
“Ringrazio i sindaci del Consiglio Direttivo rappresentativi di tutti i comuni pugliesi per la fiducia accordata, commenta il presidente Aip Nicola Giorgino. Il servizio idrico integrato nei prossimi anni ha nuove importanti sfide davanti che vanno dalla concessione prorogata ad Aqp sino 2021 alle ipotesi di nuova governance del servizio sino al piano degli investimenti ad alle innovazioni in tema di depurazione. I sindaci con tutte le comunità pugliesi sono pronti a fare la propria parte salvaguardando con fermezza la forma pubblica del servizio idrico ed all’insegna, come sempre, della proficua collaborazione con Anci, Regione Puglia ed Aqp. L’Autorità Idrica Pugliese – conclude Giorgino - proseguirà nella difesa degli interessi dei cittadini pugliesi secondo i criteri di efficienza, efficacia ed economicità del servizio”.
 
foto sindaci direttivo aip
 
 
 
 

calendario2A seguito della pubblicazione del decreto del Presidente della Giunta Regionale n.452 del 17 luglio 2018, relativamente alla costituzione del nuovo Consiglio Direttivo dell’Autorità Idrica Pugliese per il triennio 2018-2020, lo stesso ha fissato alla data di lunedì 23 luglio 2018, ai sensi dell’art.4 comma 5 della L.R. 09/2011, la prima riunione del nuovo Consiglio Direttivo, in programma alle ore 12, che sarà presieduta dal componente più giovane, ing. Antonio Decaro, Sindaco di Bari.

Il nuovo Consiglio Direttivo risulta composto dai seguenti sindaci:

  1. Nicola Giorgino, Sindaco del Comune di Andria;
  2. Antonio Decaro, Sindaco del Comune di Bari;
  3. Carlo Salvemini, Sindaco del Comune di Lecce;
  4. Pompeo Molfetta, Sindaco del Comune di Mesagne
  5. Michele Merla, Sindaco del Comune di San Marco in Lamis.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 20 Luglio 2018 12:22
 
Pagina 1 di 14