You are here Home News NARDO', VIA LIBERA A NUOVE RETI FOGNARIE DELLE AREE MARINE
Messaggio
  • "Regolamento UE 679/2016 (GDPR)

    "Per rendere il nostro sito piu' facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione piu' piacevole e piu' efficiente in futuro.I cookie non registrano alcuna informazione personale relativa all'utente e gli eventuali dati identificativi non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie e' necessario personalizzare le impostazioni del proprio dispositivo impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie e' sufficiente continuare con la navigazione.

    Gurda l'Informativa sui Cookie

NARDO', VIA LIBERA A NUOVE RETI FOGNARIE DELLE AREE MARINE

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da Comunicazione - Stampa    Giovedì 12 Aprile 2018 11:12
Un intervento ammesso a finanziamento pubblico tra quelli che la Regione Puglia, con Delibera di Giunta Regionale n. 764 del 25/05/2016, ha inteso inserire nel Por Puglia 2014-2020, quello relativo alla “Realizzazione delle reti fognarie negli insediamenti delle aree marine di S.Isidoro, Torre Squillace, Santa Caterina, Santa Maria al Bagno già servite da rete idrica”, cui è stato dato il via libera definitivo. Si è chiusa, infatti, positivamente la conferenza di servizi indetta dall’Autorità Idrica Pugliese in merito al progetto di fattibilità tecnica ed economica riguardo alle nuove reti fognarie di Nardò.
Nel dettaglio, il progetto prevede:
•realizzazione di tronchi in gres ceramico per il completamento della rete fognante della marina di Santa Caterina per circa 13,5 km;
•realizzazione di n. 2 degli impianti di spinta di tipo “compatto” su via Emanuele Filiberto e relative prementi in ghisa sferoidale;
•realizzazione di un vano destinato ad ospitare un gruppo elettrogeno esclusivamente a servizio dei 2 impianti compatti;
•potenziamento elettro-meccanico dell’impianto esistente della Marina di Santa Maria al Bagno;
•sostituzione di un breve tratto del collettore esistente su via Tarricone al fine di ottimizzare la livelletta di progetto;
•realizzazione del collettore a gravità in gres ceramico sulla SP 112.
Proficua è stata la collaborazione con tutte le amministrazioni e società interessate al fine del rilascio in dei pareri necessari. Conclusasi questa fase Acquedotto Pugliese potrà provvedere alla stesura della progettazione definitiva.

Nardò 1 fogna

Nardò 3 fogna
 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 12 Aprile 2018 11:16