You are here Home News “LE VERIFICHE ISPETTIVE AEEGSI”: FOCUS DELL’AIP A ROMA
loadpornmovies.com
Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

“LE VERIFICHE ISPETTIVE AEEGSI”: FOCUS DELL’AIP A ROMA

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da Comunicazione - Stampa    Martedì 30 Maggio 2017 15:03
L’Autorità Idrica Pugliese ha partecipato giovedì 25 maggio a Roma, presso il Centro Congressi Conte di Cavour, al seminario di approfondimento a cura dell’ANEA (Associazione Nazionale Autorità e Enti d’Ambito) sul tema: “Le verifiche ispettive AEEGSI presso gli EGA ai sensi della delibera 328/2016/E/idr”.
Erano presenti, tra gli altri, il Presidente ANEA, Marisa Abbondanzieri ed i rappresentanti delle varie Autorità d’Ambito.
Il focus curato dall’AIP, rappresentata nel seminario da Cosimo Ingrosso e Morena Pacifico, ha evidenziato i vari aspetti tecnico-amministrativi legati alla verifica ispettiva dell’AEEGSI svoltasi nel 2017 presso l’Autorità Idrica Pugliese.
Oltre a rimarcare il rapporto tra Autorità d’ambito e ANEA relativamente alle attività di consulenza giuridica preliminare e individuare possibili incongruenze e criticità, ampio spazio al supporto tecnico-giuridico almeno per la fase iniziale di avvio della procedura.
Tra le conclusioni a cui è addivenuta l’AIP si segnalano sia l’importanza che l’utilità di disporre di un «file di raccolta dati» in cui per i singoli dati presenti nel file siano inserite celle di commento che riportino le istruzioni dell’AEEGSI per la raccolta del dato, i dati economici/finanziari collegati con il bilancio di verifica e/o i mastrini di dettaglio, gli investimenti e i contributi collegati con il libro cespiti, risconti passivi. E siano anche presenti prospetti che consentano la riconciliazione dei dati di conto economico, investimenti e contributi. E’ emersa, così, l’importanza di comunicare all’AEEGSI le decisioni discrezionali che, di concerto con il gestore, l’Ente decide di assumere in determinate circostanze.
 
Click per ingrandire       
Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Giugno 2017 16:26