You are here Home
loadpornmovies.com
Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

Benvenuto nel portale AIP

PDF  Stampa  E-mail  Giovedì 04 Maggio 2017 11:53
Via libera al progetto definitivo inerente gli “Interventi di completamento del servizio idrico e fognante nel Comune di Castellaneta Marina (TA)”. Si è chiusa positivamente, infatti, la conferenza di servizi indetta dall’Autorità Idrica Pugliese in merito al progetto relativo ad estendimenti e potenziamento del Servizio Idrico Integrato nell’abitato della località balneare dell’arco ionico tarantino. 
La progettazione risponde all’esigenza, manifestata sia dall’AIP che dalla Regione Puglia-Servizio Risorse Idriche, di definizione degli interventi finalizzati all’incremento dell’indice di copertura del servizio fognario negli agglomerati oggetto di contenzioso comunitario 2014/2059, violazione art. 3 Direttiva 91/271. 
L’intervento oggetto d’esame, facente parte del “Piano degli Interventi” approvato dal Consiglio Direttivo dell’Autorità Idrica Pugliese, è inserito nel programma degli interventi ammissibili a finanziamento per il Servizio idrico Integrato del POR Puglia 2014-2020 - Asse prioritario 6, Priorità di Investimento - 6b – Azione - 6.3 Attività 6.3.1 - Investimenti 6.3.1 b.
A seguito della conclusione positiva della conferenza - di cui si ringrazia per la preziosa collaborazione la competente Sezione Autorizzazioni Ambientali, Servizio V.I.A. e VINCA, della Regione Puglia - l’Acquedotto Pugliese, come soggetto proponente, è stato autorizzato alla prosecuzione delle attività finalizzate alla realizzazione dell’intervento.
castellaneta marina
 
 
NEWSVenerdì 5 maggio a Bari alle ore 10.30, presso la sede dell’Autorità Idrica Pugliese in via Borsellino e Falcone, è in programma il primo incontro del tavolo tecnico congiunto – istituito dal Consiglio Direttivo dell’AIP lo scorso 20 marzo – che dovrà individuare tutte le attività propedeutiche, le decisioni da assumere e gli atti che i singoli soggetti coinvolti dovranno effettuare per addivenire all’individuazione del modello di affidamento del Servizio Idrico Integrato.
Al tavolo tecnico parteciperanno i rappresentanti delegati dall’Autorità Idrica Pugliese, dalla Regione Puglia, da Anci Puglia e dall’Acquedotto Pugliese.
Va ricordato che secondo lo schema di Convenzione dell’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico n. 656/2015 del 23 dicembre 2015, almeno 18 mesi prima della scadenza dell’affidamento della gestione del servizio idrico integrato – prevista il 31 dicembre 2018 - l’Ente di Governo dell’Ambito deve avviare la procedura di individuazione del nuovo soggetto gestore del Servizio Idrico Integrato.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 05 Maggio 2017 12:57
 
Con quattro rispettive determinazioni dirigenziali del mese di marzo sono state formalmente dichiarate concluse, con esito positivo, le conferenze di servizi in forma semplificata ed asincrona, indette e convocate dall'Autorità Idrica Pugliese in merito ai progetti definitivi relativi agli “interventi di completamento del servizio idrico e fognante - Agglomerato di Bari” nei comuni di Grumo Appula, Modugno, Toritto e Triggiano.
A seguito della conclusione positiva delle quattro conferenze di servizi è stato autorizzato l’Acquedotto Pugliese S.p.A., Soggetto proponente, alla prosecuzione delle attività finalizzate alla realizzazione degli interventi di rete idrica e fognaria tesi a garantire il servizio a zone attualmente non servite ed a migliorare il funzionamento delle reti esistenti, nonché ad incrementare l’indice di copertura del servizio fognario al fine di superare i contenziosi comunitari in atto.
In particolare gli interventi, inerenti i comuni di Grumo Appula, Modugno, Toritto e Triggiano, riguarderanno principalmente estendimenti e sostituzioni/potenziamenti  per circa 11 km di rete idrica e circa 15 km di rete fognaria.
 
 
Click per ingrandire
Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Giugno 2017 16:21
 
Con determinazione dirigenziale del 16.03.2017 si è formalmente dichiarata conclusa, con esito positivo, la conferenza di servizi indetta e convocata dall'Autorità Idrica Pugliese in merito al “Progetto di fattibilità tecnica ed economica - Opere di Interconnessione – Acquedotto del Fortore, Locone ed Ofanto – I lotto: Collegamento Acquedotti Ofanto – Locone in corrispondenza della Vasca di Canosa”.
Pertanto è stato autorizzato l’Acquedotto Pugliese S.p.A., Soggetto proponente, all’avvio della stesura del progetto definitivo nel rispetto di tutte le prescrizioni e condizioni espresse, come da verbali della Conferenza di Servizi e relativi allegati. 
Conf. Servizi Interconnessione 1
L’intervento consiste nella realizzazione di una nuova condotta adduttrice in acciaio (DN 1200) per una lunghezza complessiva di circa 18.300 m. nonché nella costruzione di una nuova centrale idroelettrica capace di sfruttare il salto tra il nodo idraulico di Monte Carafa e la vasca di arrivo dell’impianto di potabilizzazione del Locone. In aggiunta il progetto prevede di utilizzare l’esistente premente, che solleva l’acqua potabilizzata nell’impianto del Locone verso il nodo idrico di Monte Carafa, con funzionamento inverso in modo da poter utilizzare la portata dello schema idrico Ofanto-Sele in futuro verso la Puglia Centrale e verso la Capitanata.
 
 
 
Ultimo aggiornamento: Lunedì 27 Marzo 2017 09:55
 

Altri articoli...

Pagina 2 di 2